2.7.59.9, 2018-10-09 10:11:18

Ricarica

image

Ricarica come vuoi tu: con la wallbox oppure con la colonnina di ricarica, entrambe disponibili a richiesta.

Il luogo ideale per l'installazione di una stazione di carica riservata è quello in cui, di solito, viene parcheggiata la tua flotta elettrica, ovvero il tuo parcheggio aziendale, oppure il parcheggio sotterraneo della tua sede. A tale proposito puoi scegliere tra una wallbox a parete, oppure una colonnina di ricarica indipendente, entrambe disponibili a richiesta. Per decidere quale sia meglio per te, devi valutare la sede di installazione e la dotazione tecnica desiderata.

image

Con la wallbox disponibile a richiesta non risparmi solo spazio. Il nostro partner The Mobility House infatti offre anche stazione di carica e installazione in un pratico pacchetto completo.

Ad una colonnina di ricarica indipendente e con diversi attacchi, disponibile a richiesta, è possibile ricaricare più veicoli contemporaneamente. Spesso inoltre essa è dotata di componenti aggiuntivi, come interruttori automatici per la protezione dalle sovracorrenti, protezione contro la sovratensione e contatore.

image

La tua stazione di rifornimento domestica.

I veicoli commerciali elettrici possono essere ricaricati collegandoli a qualsiasi presa di corrente - purché installata in modo tecnicamente ineccepibile e a regola d'arte - nel tuo garage, oppure nella tua area di parcheggio esterna. Come per uno smartphone, è sufficiente inserire il cavo di ricarica nella presa di corrente e la spina di ricarica nella presa del veicolo. Quindi non ti resta che chiudere a chiave il veicolo, come di consueto, e il processo di carica avrà inizio. La ricarica diventa particolarmente conveniente se avviene di notte, alle tariffe più vantaggiose. Le prese di corrente domestiche tuttavia non sono predisposte per sopportare carichi di lunga durata e quindi devono essere prima controllate dall'elettricista. Inoltre, in particolare per i veicoli a trazione esclusivamente elettrica, la ridotta intensità di corrente richiede tempi molto più lunghi prima che la batteria sia completamente carica.

image

Ricarica quando e dove vuoi tu.

Il numero delle stazioni di carica pubbliche è in continuo aumento. Oggi hai la possibilità di ricaricare il tuo veicolo elettrico anche in viaggio. Una volta collegato alla stazione di carica, il cavo di ricarica si blocca automaticamente. In questo modo, nessuno può interrompere il processo di carica.

Le stazioni di carica CCS (acronimo di Combined Charging System) sono il modo più rapido per ricaricare il tuo veicolo elettrico. Infatti, erogano 40 kW di corrente continua e consentono di caricare all'80% una batteria agli ioni di litio con capacità nominale di 35,8 kWh1 in circa 45 minuti.

La corrente elettrica non è tutta uguale.

Grazie al Combined Charging System (CCS) avrai sempre la flessibilità che ti serve durante la carica.

I veicoli elettrici possono essere ricaricati tramite corrente alternata (AC) oppure corrente continua (DC). Nella prima modalità, un raddrizzatore integrato nel veicolo converte la corrente alternata della rete pubblica nella corrente continua di cui ha bisogno la batteria. Se un conducente sosta per diverse ore nello stesso posto - come per es. nel parcheggio dell'azienda - è sufficiente una stazione di carica AC per un ciclo di carica completo.

Nel caso della carica con corrente continua, DC, la conversione avviene direttamente nella stazione di carica rapida, che attualmente eroga corrente continua (DC) pari a 50-150 kW. Nei prossimi anni si prevede un aumento fino a 350 kW e oltre. Chi desidera percorrere lunghi tratti senza interruzione, o vuole ricaricare rapidamente un veicolo per consegne, dovrebbe quindi scegliere le stazioni con corrente DC.

Corrente alternata o continua: le differenze in dettaglio.

Più energia: altri veicoli commerciali elettrici.