ID. Buzz e ID. Buzz Cargo in sosta

Il bilancio carbon neutral di ID.Buzz

Per poter consegnare ai nostri clienti ID. Buzz e ID. Buzz Cargo con un bilancio carbon neutral dal punto di vista climatico3, ottimizziamo la fase di produzione dei veicoli con l’obiettivo di evitare nella misura massima possibile le emissioni di CO2. Per sapere quanta CO2 viene emessa durante le fasi di vita di un ID. Buzz, si ricorre al bilancio ecologico.

1.
ID. Buzz - Consumo di energia elettrica (Wh/km) ciclo WLTP combinato: 207 – 220; autonomia ciclo di prova combinato (WLTP): 396 km - 421 km.
2.
ID. Buzz Cargo - Consumo di energia elettrica (Wh/km) ciclo WLTP combinato: 222 – 203; autonomia ciclo di prova combinato (WLTP): 394 km - 427 km.

Per poter consegnare ai nostri clienti ID. Buzz e ID. Buzz Cargo con un bilancio carbon neutral dal punto di vista climatico3, ottimizziamo la fase di produzione dei veicoli con l’obiettivo di evitare nella misura massima possibile le emissioni di CO2. Per sapere quanta CO2 viene emessa durante le fasi di vita di un ID. Buzz, si ricorre al bilancio ecologico.

La vita di un veicolo e il suo impatto ambientale

La sfida: per consentire una consegna “carbon neutral”, i nostri esperti devono stabilire con la massima precisione le emissioni di CO2. Uno strumento utile in tal senso è il bilancio ecologico (life cycle assessment). Grazie a questo metodo standardizzato ISO, gli esperti analizzano ogni singolo componente e rilevano come un veicolo influisca sull’ambiente durante tutto il suo ciclo di vita – dall’estrazione delle materie prime, attraverso la produzione, la logistica, l’assemblaggio e la fase di utilizzo del veicolo, fino al riciclo dei materiali. Vengono esaminate diverse categorie d’impatto. Una di queste è l’emissione di CO2 unitamente a una piccolissima percentuale di altri gas, che viene convertita nei cosiddetti CO2 equivalenti. Si tratta di un’unità di misura che permette di confrontare l’effetto di tutti i gas serra.

--:--
Il filmato mostra a titolo esemplificativo il modello ID. 3.

Come rendiamo misurabile l’impatto ambientale

Un VW ID. Buzz accanto a una wallbox.

Sulla base di valori medi standardizzati, per ogni fase di lavorazione di un componente vengono rilevate determinate emissioni specifiche, come ad esempio le emissioni di CO2. Per le fasi della costruzione dei modelli ID. a maggior consumo energetico, come ad esempio la produzione delle celle delle batterie, anziché i valori medi utilizziamo i dati concreti dei nostri rispettivi fornitori. Ciò ci mostra esattamente quale effetto abbiano le misure attuate – e quale sia l’effettiva quantità di CO2 da compensare.

Chi guida un ID. Buzz o ID. Buzz Cargo vanta un chiaro vantaggio

Vogliamo che tu possa viaggiare fin dall’inizio con un bilancio CO2 migliore rispetto a quanto consentito da un motore a combustione comparabile. Ecco perché, in primo luogo, riduciamo ed evitiamo la CO2 nella fase di produzione mediante varie misure. Ciò include, ad esempio, l’utilizzo di elettricità verde sia nella produzione delle celle delle batterie sia nello stabilimento di Hannover, dove vengono costruiti ID. Buzz e ID. Buzz Cargo. Le emissioni di CO2 non evitabili, dalla produzione alla consegna ai clienti, compresi la ricarica iniziale e il riciclo alla fine del ciclo di vita, vengono determinate mediante uno specifico strumento denominato bilancio ecologico e vengono compensate con la partecipazione a progetti di protezione del clima certificati.

Uno di questi è il progetto di protezione delle foreste “Kariba REDD+”. Con il progetto Kariba REDD+ vengono protetti quasi 785.000 ettari di foresta sulla costa meridionale del lago Kariba, in prossimità del confine tra Zimbabwe e Zambia. Si tratta di uno dei progetti REDD+ (Reduced Emissions from Deforestation and Degradation) registrati più grandi in termini di area e si trova tra i parchi nazionali di Chiazaira, Matusadona e Mana Pools. Il progetto collega quattro parchi nazionali e otto riserve safari, creando così un corridoio di biodiversità che protegge le aree forestali e numerose specie in via di estinzione fra cui elefanti africani, leoni e il bucorvo cafro. Il progetto sostiene anche programmi per la promozione economica e sociale della popolazione locale.

Paesaggio steppico del Kenya.
© South Pole

La tutela del clima passa anche dalle scelte del cliente. La mobilità elettrica infatti, utilizzando energie rinnovabili per la ricarica, permette di ridurre quasi a zero le emissioni di CO2.

Le potenzialità del futuro 

Esistono ancora ampi margini per un ulteriore abbassamento delle emissioni di CO2 lungo l’intero ciclo di vita dei veicoli, da un lato durante la fase d’utilizzo, mediante l’impiego crescente di energie rinnovabili, e dall’altro nella fase di produzione. Lavoriamo pertanto a stretto contatto con i nostri fornitori, per ridurre continuamente le emissioni di CO2 rimanenti, utilizzando elettricità verde e materiali riciclati anche nella complessa supply chain a monte. Consideriamo quindi la compensazione attraverso progetti di protezione del clima certificati come una misura immediata – e un passo avanti verso un futuro carbon neutral dal punto di vista delle emissioni di CO2.

Potrebbe interessarti anche questo:

Disclaimer Volkswagen

3.
Ove possibile le emissioni di CO2 vengono evitate o ridotte direttamente presso Volkswagen. Anche i subfornitori sono di conseguenza obbligati a evitare o ridurre tali emissioni. Le emissioni di CO2 che non possono essere evitate o ridotte presso Volkswagen e attraverso corrispondenti impegni nella supply chain vengono compensate nella stessa misura tramite progetti di salvaguardia del clima certificati.
Note legali generali sito Nel presente sito sono contenute informazioni puramente indicative dei veicoli illustrati. Invitiamo il Cliente a rivolgersi sempre ad Aziende della Rete per essere informato sulle caratteristiche e sul prezzo di ogni specifico veicolo validi al momento dell’acquisto - che sarà oggetto di singola trattativa - ed in particolare in relazione alla disponibilità del singolo veicolo o equipaggiamento al momento dell’ordine. Volkswagen Group Italia dichiara che le informazioni riportate su questo sito sono valide al momento della loro pubblicazione. Le caratteristiche tecniche, gli equipaggiamenti di base, gli optional, i tessuti, i colori, le immagini e le configurazioni sono soggetti a continue variazioni e pertanto potrebbero non essere disponibili al momento della produzione del veicolo. Per tutte le versioni dotate di serie con il Car-Net o VW Connect vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://www.volkswagen-veicolicommerciali.it/it/servizi-di-mobilita-e-connettivita/connettivita/car-net.html  Vi informiamo che a causa della ridotta disponibilità di un numero limitato di equipaggiamenti, alcune delle configurazioni da voi scelte potrebbero richiedere delle modifiche. Vi preghiamo di rivolgervi al vostro Concessionario Volkswagen Veicoli Commerciali di fiducia, che vi fornirà la migliore soluzione in merito agli equipaggiamenti scelti. Per maggiori dettagli in merito alle Promozioni offerte da Volkswagen Veicoli Commerciali vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://www.volkswagen-veicolicommerciali.it/it/guida-all-acquisto/promozioni/promozioni.html Per prendere visione dei valori di consumo di carburante e di emissioni di CO₂ vi invitiamo ad utilizzare il configuratore di prodotto presente all'interno del sito al link https://www.volkswagen-veicolicommerciali.it/it/modelli.html
All’interno della sezione Dati Tecnici del configuratore di prodotto, la portata utile è calcolabile sottraendo la massa effettiva del veicolo della configurazione dalla massa complessiva ammessa; la massa degli eventuali passeggeri (escluso il conducente) deve essere detratta da tale valore. È responsabilità del conducente verificare, per la circolazione, il rispetto della massa complessiva e dei limiti ammessi sugli assi del veicolo.